Quante volte vi è capitato di tornare a casa dal lavoro con un forte mal di schiena o con dolori cervicali? Sempre più numerosi sono gli impiegati che lamentano dolori alla schiena e non c’è da meravigliarsi perché mentre si è concentrati su uno specifico incarico non si presta più attenzione a tutto il resto. Si tratta di problemi tipici di chi trascorre troppe ore seduto davanti al pc, nella stessa posizione per molte ore. Sfortunatamente le soluzioni a questi problemi non sempre sono a portata di mano, e spesso per prevenire disturbi di questo tipo e per evitare di esporsi ulteriormente al rischio è necessario adottare una postura corretta in ufficio, in modo tale daimpedire il manifestarsi di problemi fisici.

Ovviamente i suggerimenti in merito all’argomento raccomandano di mantenere le buone abitudini anche a casa ma, considerato che sul posto di lavoro si trascorrono molte ore al giorno e, il più delle volte, seduti davanti a una scrivania, è soprattutto qui che l’attenzione va mantenuta elevata. Del resto l’argomento è di tale importanza per la salute che dovrebbe essere lo stesso datore di lavoro a suggerire una serie di regole atte a favorire il mantenimento della postura corretta in ufficio da parte dei lavoratori e offrire una formazione atta a far comprendere l’importanza della postura sul luogo di lavoro.

Un passo importante sarebbe quello di evitare almeno gli errori più comuni legati alla postura, un po’ alla volta diventerà più facile e naturale mantenere una posizione giusta, eliminando qualsiasi tipo di preoccupazione.

Cosa fare in pratica

Prima di indicare sommariamente quali siano i movimenti e gli esercizi correttivi, è utile eseguire un vero e proprio check-up posturale, per scoprire le propriecattive abitudini. Ciò sarà il primo step verso la prevenzione di danni alla schiena e alle articolazioni.

  1. Sporgersi in avanti. Mentre si è alla scrivania, spesso si tende a sbilanciare il proprio corpo e la schiena in avanti. Questo è uno degli errori più comuni e una delle maggiori cause di mal di schiena. Per correggerlo e per rendere più facile la posizione dirittaè sufficienteassicurarsi di essere sempre appoggiati alla sedia, dalla testa e per tutta la lunghezza della schiena.
  2. Concentrare il lavoro muscolare in alcuni punti. Quando si lavora di fronte al computer i soli muscoli continuamente stimolati e attivi sono quelli delle braccia e delle spalle, mentre i muscoli di sostegno della schiena sono totalmenteinattivi. Per questo è consigliato fare brevi ma regolari pause, distendere e stirare le gambe, andare al bagno, ma anche solo alzarsi e abbassarsi dalla sedia per un po’ di volte.
  3. I piedi devono essere appoggiati al pavimento, con le gambe piegate a 90 gradi.
  4. Appoggiare gli avambracci sulla scrivania in modo che, insieme a mani e polsi, siano orizzontali e paralleli al pavimento.I gomiti vanno mantenuti vicini al corpo e la testa deve risultare allineata alla spina dorsale.

Ora che sono chiari quali sono i benefici di una corretta postura sul posto di lavoro, quale occasione migliore se non quella di partecipare a workshops e seminari aziendali sulla postura?

Scritto da:
Francesca Petrachi
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato su tutte le ultime novità del Wellness per privati e per aziende!