GAG, Stretch, Pilates, Crossfit, Atha Yoga… Le alternative disponibili per raggiungere e mantenere la forma fisica sono sempre di più, e orientarsi tra tutte le attività è sempre più difficile.

C’è talmente tanta confusione che gravita attorno alla definizione di “fitness” e “wellness” che siamo arrivati a pensare che questi due concetti siano sinonimi, ma così non è.
Per poter fare una scelta consapevole sul tipo di attività che più si adatta alle nostre esigenze meglio fare un passo indietro e chiarire le cose..

Il termine fitness si riferisce alla buona forma fisica e alla capacità di praticare attività sportive che hanno come principale obiettivo un miglioramento estetico: potenza muscolare, addominali scolpiti, un corpo definito.

Questo concetto non è sinonimo di salute. Una persona allenata non necessariamente è una persona sana. Il concetto di salute infatti include una serie di altri fattori che rientrano nella categoria più generale di benessere.

Da qui il concetto di “wellness“, più recente, che descrive uno stile di vita orientato al miglioramento della qualità della vita attraverso l’educazione ad un’attività fisica regolare, un’alimentazione corretta e un approccio mentale positivo. Sotto al termine wellness sono quindi compresi tutti i componenti della vita che concorrono al benessere generale.

Mentre il fitness è un concetto più estetico, il wellness richiede la perfetta armonia tra corpo e mente. Il movimento fisico e l’ossigeno prodotti dalle attività di fitness contribuiscono enormemente alla creazione di un corpo sano, ma non sono l’unico fattore a determinare il benessere della persona. La bellezza esteriore richiede un benessere interiore.

A seconda della categoria in cui cadono le diverse attività, troveremo un cambiamento degli obiettivi dell’allenamento: le attività di fitness mirano principalmente ad aumentare la massa muscolare o diminuire la massa grassa; mentre nelle attività di wellness l’attività fisica rappresenta un mezzo per raggiungere il benessere, concentrandosi soprattutto sulla sfera mentale ed emotiva. Si tratta principalmente di concentrarsi sulle proprie sensazioni, riuscendo a staccare la mente dalla vita frenetica, e dedicando del tempo unicamente a sé stessi e alle proprie sensazioni.

Raggiungere e mantenere il benessere interiore richiede una costanza pari se non superiore a quella richiesta per il mantenimento del benessere fisico e l’attività fisica svolge un ruolo importante nella riduzione dello stress.
Quindi, quando ci troviamo a scegliere che tipo di attività svolgere, ricordiamoci che l’aspetto psicologico è importante quanto quello fisico per raggiungere il benessere e cerchiamo di combinare i due fattori al meglio per trovare il nostro equilibrio!

Scritto da:
Gianluca Dalmonte
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato su tutte le ultime novità del Wellness per privati e per aziende!