La necessità del corporate wellness nel nuovo mondo del lavoro

In passato, dalle aziende non ci si aspettava altro che fornissero lavoro e retribuzione ai propri dipendenti. Allo stesso modo, un dipendente non nutriva aspettative diverse dal fare il proprio dovere e ricevere con puntualità una busta paga. Con il velocizzarsi dei ritmi del mondo, tuttavia, questo paradigma è cambiato. Da varie necessità è nato il fenomeno del corporate wellness: l’impegno da parte dell’azienda di fornire ai dipendenti un supporto diverso dal semplice stipendio, proponendo iniziative legate a salute e benessere.

Fidelizzare i clienti e attrarre i talenti migliori

I dipendenti si trovano ad affrontare una cresciuta incertezza lavorativa e al contempo maggiori responsabilità. Questo si è tradotto, mai come oggi, in una generale disaffezione del lavoratore nei confronti dell’azienda per cui lavora. Secondo un report di Careerbuilder.com, il 76% dei lavoratori a tempo pieno lascerebbe l’attuale posto di lavoro se capitasse l’occasione giusta.

Dall’altra parte del tavolo lavorativo, le aziende realizzano che non bastano più i buoni pasto per assicurarsi la fedeltà e la soddisfazione dei dipendenti. Il discorso è specialmente vero per quelle aziende che vogliono attrarre i migliori talenti, sempre più contesi.

Corporate wellness, un mercato in crescita

Il mercato del Corporate Wellness ha sperimentato una crescita robusta nei cinque anni passati (2011-2016). A seconda delle fonti, si parla di un tasso di crescita annua che va dal 4.8% al 9.8%. La differenza di stime è imputabile alla sensibilità con la quale si considera un servizio fornito ai dipendenti di “corporate wellness”. In ogni caso, questi rispettabili tassi di crescita non sembrano destinati a rallentare. Infatti, l’interesse da parte delle aziende nei confronti di queste attività è in crescita e, trovandoci a che fare con un’industria giovane, ancora ampiamente in espansione.

L’industria, negli Stati Uniti, vale già 8 miliardi di dollari e il 72% dei datori di lavoro offre una qualche forma di servizio di corporate wellness, mentre il 54% propone nello specifico programmi per promuovere l’attività fisica.

La situazione in Italia: aziende consolidate e agevolazioni fiscali

In Italia la situazione è in qualche modo ancora a un livello più embrionale, ma il corporate wellness sta diventando sempre più popolare, specialmente tra le grandi aziende, e già compagnie del calibro di Philips, Elica, Ferrari, Vodafone, Nike Italia, Tetrapack, Piquadro e Calzedonia offrono programmi di questo tipo sul suolo italiano.

In Italia, il 12% delle aziende propone in maniera sistematica (e il 14% in maniera parziale) pacchetti di flexible benefits, all’interno dei quali il corporate wellness trova spazio.

La Legge di Stabilità 2016 ha potenziato le agevolazioni fiscali per le aziende che concedono servizi e prestazioni di welfare aziendale ai dipendenti, pertanto è sensato immaginare che questo fungerà da incentivo ulteriore, oltre ai noti benefici per le prestazioni dei dipendenti, ad adottare programmi e misure di corporate wellness in sempre più aziende italiane.

I pilastri del corporate wellness

Le iniziative offerte sotto il ventaglio del corporate wellness sono piuttosto varie, ma si possono suddividere in due categorie: monitoraggio e servizi.

Esse differiscono per tipo di attività, ma anche per impegno di natura economico necessario a una azienda per proporlo e impegno necessario al dipendente per parteciparvi.

Monitoraggio:

  • Counseling nutrizionistico e stesura di piano alimentare per dipendenti
  • Monitoraggio dei progressi dei dipendenti
  • Esame del colesterolo e monitoraggio del peso

 

Servizi:

  • Massaggi e iniziative legate al benessere.
  • Insegnamento di esercizi da ufficio
  • Preparazione per gare e competizioni

ShapeMe e l’office massage

ShapeMe aiuta le aziende che tengono ai propri dipendenti e comprendono l’importanza di tenerli motivati e felici offrendo un servizio di office massage unico in Italia: i nostri operatori arrivano direttamente in ufficio, muniti di tutto il necessario, e in soli 15 minuti a persona rigenerano i dipendenti andando ad agire su quelle parti che più soffrono a causa della sedentarietà.

La tua azienda cosa fa? Si è unita a questo trend virtuoso?

Contattaci per scoprire se l’office massage può fare al caso tuo e richiedi un preventivo personalizzato adatto alle tue esigenze!

 

Scritto da:
Mattia Canuto
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato su tutte le ultime novità del Wellness per privati e per aziende!