Nonostante l’attività fisica costituisca una pratica essenziale per il raggiungimento di uno stato di benessere, è importante saper riconoscere lo sport più adatto a noi, così da ridurre al minimo il rischio di danneggiare il proprio corpo.

Le varie tipologie di sport si suddividono in attività ad alto e a basso impatto diretto sulle articolazioni e sulle giunture degli arti. Gli sport ad alto impatto comprendono attività come la corsa e il tennis, e prevedono lo svolgimento di movimenti che, se realizzati in maniera erronea o eccessiva, possono recare danni al sistema muscolo scheletrico.

Le attività sportive a basso impatto, invece, non comportano eccessivo stress per le articolazioni. Questi sport sono indicati in particolare per le persone che non hanno mai svolto attività sportiva, oltre che per coloro i quali soffrono di problemi di mobilità o altri disturbi cronici che possono influire sulle capacità di svolgere esercizio. È dimostrato che gli sport a basso impatto, se svolti con costanza, non solo non causano danni alle giunture degli arti, ma possono anche apportare enormi benefici al cuore e aiutare nella prevenzione di malattie cardiache.

Proponiamo quindi una lista di 4 attività fisiche a basso impatto:

1- Camminata.

Le camminate sono molto utili per la riduzione del livello di stress psicofisico e costituiscono un’attività adatta a tutti. A differenza della corsa, la camminata non danneggia le articolazioni, le giunture o le ossa, apportando invece benefici sia a livello mentale che fisico. Gli esperti consigliano circa un’ora di camminata al giorno, da svolgere in qualsiasi momento della giornata, per mantenere l’organismo attivo. Inoltre, se integrata con qualsiasi altra routine di allenamento, la camminata è un fattore significativo per il mantenimento di un’ottima forma fisica.

2- Andare in bicicletta.

I movimenti previsti dalla pedalata non esercitano pressione sulle articolazioni degli arti inferiori e, di conseguenza, non danneggiano il sistema muscolo scheletrico. Il gesto della pedalata stimola i muscoli delle gambe, in particolare glutei, cosce e polpacci, aiutandoci a perdere peso e mantenere una buona forma fisica. Andare in bicicletta è un’attività adatta a tutti, da svolgere in luoghi aperti e benefica per l’uomo anche a livello psicologico. Gli esperti consigliano circa un’ora di pedalata al giorno per bruciare la giusta quantità di calorie e mantenersi in forma.

3- Nuoto.

Come già accennato nell’articolo dedicato interamente al nuoto, questa attività fisica è completa e a basso impatto per le articolazioni. La pratica del nuoto, infatti, permette di stimolare ed allenare ogni parte del corpo, dalla testa ai piedi. Inoltre, una regolare attività aiuta non solo nel mantenimento di un’ottima forma fisica, ma anche nel raggiungimento di uno stato di benessere psicofisico. Gli aspetti positivi del nuoto sono specialmente legati al fatto che questo sport non incide sul funzionamento delle articolazioni e non indebolisce le ossa.

4- Aerobica acquatica.

L’attività aerobica, se svolta in acqua, protegge le articolazioni e le giunture da possibili traumi e tonifica il corpo in maniera uniforme, in quanto i suoi movimenti richiedono la stimolazione di tutti i muscoli. Gli sport aerobici permettono sia di potenziare il tono muscolare, con la pratica dell’acquagym e dell’acquafitness, che di allenare il cuore e bruciare un gran numero di calorie, per esempio con l’acquabike.

Per saperne di più sull’importanza dello sport nella nostra vita, ti consigliamo la lettura dell’articolo dedicato ai benefici dell’attività fisica sulla salute. Scopri inoltre come rilassarti e dare sollievo al tuo corpo regalandoti un massaggio ShapeMe a domicilio!

Scritto da:
Martina
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato su tutte le ultime novità del Wellness per privati e per aziende!