Il cioccolato è da sempre uno dei cibi più amati e consumati al mondo, in tutte le sue forme e colori. Ma oltre ad essere buono, si è scoperto che sia anche salutare: un consumo regolare, infatti, può portare grandi benefici. Come spiegato nell’articolo sui mood food, il cioccolato ha la capacità di infondere senso di gratificazione e benessere, grazie alla sua azione antidepressiva. Con uno studio scientifico svolto in Danimarca, è stata dimostrata anche la relazione tra un abituale consumo di cioccolato e la riduzione dei rischi di contrarre malattie cardiache.

Lo studio.

La ricerca in questione ha coinvolto oltre 55mila persone, concentrandosi sulle loro abitudini alimentari e, in particolare, sul loro consumo di cioccolato. Tenendo in considerazione l’indice di massa corporea, il consumo di alcolici, il fumo ed altri fattori incisivi per la salute, i soggetti hanno compilato specifici questionari e le conclusioni della ricerca hanno dato agli amanti del cioccolato un’ottima notizia. In confronto alle persone che non mangiano cioccolato, i soggetti che ne mangiano circa 3 porzioni al mese hanno ridotto del 10% il rischio di contrarre malattie cardiache. Con una porzione a settimana il rischio è calato del 17% e con un massimo di 6 a settimana l’abbassamento è del 20%. Il cioccolato aiuta in particolar modo il sistema cardiovascolare, in quanto contribuisce a ripristinare la flessibilità delle arterie, fattore importante per la prevenzione dell’arterosclerosi. Per i regolari consumatori di cioccolato, quindi, le probabilità di soffrire di patologie cardiache come ictus ed infarto, si riducono notevolmente.

Il cioccolato fondente, il migliore.

I ricercatori hanno però specificato che i vantaggi provengono in particolar modo dal cioccolato fondente. Questo è da sempre considerato un alimento nutritivo e salutare, con benefici che variano dall’aumento delle prestazioni fisiche al miglioramento dell’umore e l’abbassamento del livello di stress.

Perché il cioccolato fondente è da preferire rispetto agli altri tipi? Si pensa che i vantaggi di questo alimento siano dovuti all’alta concentrazione di flavonoidi, sostanze antiossidanti capaci di ridurre il colesterolo, facilitare il flusso sanguigno ed evitare la formazione di coaguli. I flavonoidi, presenti nei semi di cacao, forniscono al cioccolato fondente il suo colore scuro e il sapore amaro: più è alta la concentrazione di cacao, più benefici possiamo sperare di avere.

Tuttavia è importante sottolineare che il consumo di cioccolato fondente è positivo per la nostra salute solo se moderato. La responsabile di questo studio, Elizabeth Mostofky, consiglia di non esagerare e mantenere sempre sotto controllo la quantità di cioccolato che mangiamo. Nonostante non esista una dose stabilita, gli esperti consigliano di consumare tra le 2 e 4 razioni di cioccolato ogni settimana e di coordinarlo con un’alimentazione sana e attività fisica.

Quindi un consiglio per gli amanti del cioccolato: mangiatelo regolarmente e gustatevelo, ma senza esagerare!

Scopri i benefici di una sana e corretta alimentazione anche sul luogo di lavoro leggendo il nostro articolo sulla nutrizione in azienda. Inoltre, leggi in cosa consistono i  seminari e workshop organizzati da ShapeMe e richiedili per la tua azienda!

Scritto da:
Martina
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato su tutte le ultime novità del Wellness per privati e per aziende!