Questo contenuto è gentilmente fornito dai nostri Amici di FruttaWeb, sito ecommerce specializzato nella vendita online di frutta e verdura. Provate subito la qualità dei loro prodotti e la comodità delle loro consegne in tutta Italia! 😉 

IL FRUTTO

Il colore dei limoni è giallo acceso, la forma più o meno globosa e talvolta allungata, con una lieve protuberanza in corrispondenza del picciolo.
I limoni hanno le caratteristiche dei frutti semplici, carnosi e di tipo esperidio. In parole povere, i limoni derivano da un solo fiore e la loro polpa contiene essa stessa i semi.
Strutturalmente, i limoni sono organizzati in maniera molto simile ad una bacca, quindi: possiedono un epicarpo sottile, rugoso o liscio e ricco di oli essenziali; presentano un mesocarpo bianco, spugnoso ed asciutto, anche detto albedo, caratterizzato da un gusto amaro ma con un ottimo contenuto di fibre solubili, ed un endocarpo suddiviso in spicchi pieni di succo e di semi.

LA STORIA

Sulla base di alcuni criteri di ricerca (fascia climatica, parassiti e reperti storici) gli studiosi sono risaliti alle prime zone di origine e diffusione dei limoni, rappresentate dai territori compresi tra la Cina meridionale e le vallate del sud-est dell’India.
Il periodo storico dei manoscritti e dei dipinti che citano e raffigurano i limoni risale addirittura a 2500 anni prima della nascita di Cristo.

Attraverso il susseguirsi dello sviluppo commerciale, prima col medio Oriente e poi con la Grecia, l’Europa e solo recentemente con l’America, i limoni hanno raggiunto ogni angolo della fascia a clima temperato.
Sul territorio italiano, i limoni giunsero circa nel I secolo d.C., grazie agli scambi commerciali dei Romani, ma le prime coltivazioni risalgono solo all’XI secolo d.C.

LA PIANTA

Il limone è un albero di agrumi inquadrato nella Famiglia delle Rutaceae, Genere Citrus, Specie X limon; con “X” si evidenzia l’intervento di ibridazione.
Il limone NON è quindi una Specie “ancestrale” e la relativa provenienza si riconduce verosimilmente ad un incrocio tra il pomelo ed il cedro.
Oggi, grazie alla capacità di preservare e ripetere perpetuamente tutte le sue caratteristiche morfologiche, il limone è univocamente considerato una Specie a sé stante.
Il limone è una pianta di media grandezza che può superare i 5m di altezza; produce germogli molto chiari che, sviluppandosi, danno origine a foglie verde scuro.
I fiori sono bianchi ed evolvono in frutti sferici di color giallo.
Il limone può avere una o due fioriture.
La prima è primaverile e consente di raccogliere i frutti per tutto l’inverno e la primavera; la seconda è tra agosto e settembre e permette di ottenere i limoni da maggio in avanti.

SAPEVI CHE…

… si dice che aggiungere il succo di mezzo limone in una scodella di brodo bollente sia un ottimo rimedio contro la stanchezza?
… i greci importavano i limoni dalla Media, contrada asiatica prossima alla Persia, e li usavano per profumare gli abiti e preservarli dalle tarme?
… un’antica leggenda araba narra che alcuni malviventi, condannati a morte per mezzo di serpenti velenosi, sopravvissero per aver mangiato, prima dell’esecuzione, molti limoni?
… gli ebrei erano soliti portare un limone nella mano sinistra durante la festa del tabernacoli, come simbolo di una cosa dolce e profumata da porgere in dono a Dio?
… i medici cinesi invece lo raccomandavano per le sue proprietà toniche, stimolanti e stomachiche?
… un’usanza tedesca ripeteva di mettere nella mano del defunto un limone nel quale fossero stati infissi dei chiodi di garofano in forma di croce?

 

 

 

Scritto da:
Gianluca Dalmonte
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato su tutte le ultime novità del Wellness per privati e per aziende!