Benessere Fisico Sport e allenamento

I BENEFICI DEL PADEL, LO SPORT PIÙ COOL DEL MOMENTO

15 milioni di giocatori nel mondo. In Italia rappresenta il 25% del business del settore sportivo amatoriale. È considerato lo sport più cool del momento. Stiamo parlando del Padel.

In Italia, secondo gli ultimi dati raccolti da Mr Padel Paddle, il padel sta crescendo a macchia d’olio: dal 2014 il numero di campi presenti sul territorio è aumentato del 289%, passando da 1900 a 7398.

Anche l’applicazione Playtomic, piattaforma per prenotare campi online, ha segnalato un’impennata clamorosa: si passa da 35.000 a più di 1 milione e mezzo di prenotazioni nel giro di tre anni.

Il fenomeno della racchetta a goccia non è solo uno sport coinvolgente e alla moda! Il successo è dovuto ai molteplici benefici del padel per il corpo e la mente.


Ma che cos’è e perché tutti giocano a padel?

Derivato dal tennis, il padel o paddle è uno sport semplice e dinamico in cui non serve avere esperienza o molta pratica per imparare a giocare. Basta una buona dose di forza di volontà e voglia di divertimento!
È proprio per questo motivo che viene apprezzato da molti, dai più piccoli ai più grandi.

Il padel sport piace perché crea socialità, è divertente e, nel caso degli italiani, richiama anche un po’ la dimensione delle vacanze al mare passate a giocare con i racchettoni sulla sabbia.

Dalla fine della quarantena è diventato uno sport considerato “alla moda”, apprezzato anche dai vip!
Da Paolo Bonolis a Fedez, da Fiorello a Zlatan Ibrahimovic, passando per Francesco Totti che si è fatto costruire una campo di padel proprio nel suo giardino. 

L’incredibile ascesa sembra destinata a non fermarsi.
Vuoi conoscere tutti i benefici del padel? Continua a leggere!

ORIGINI DEL PADEL

Il ciclone padel ha colpito anche te o ne parlano tutti e vorresti avere qualche informazione in più per entrare anche tu nel vortice?
Ecco qualche cenno storico, le regole di gioco e i benefici del padel sport.

Iniziamo dicendo che il padel è una disciplina nata ad Acapulco nel 1969 grazie al milionario messicano Enrique Corcuera, deciso a sfruttare lo spazio della sua residenza per costruire un campo da tennis.

Purtroppo per lui l’area a sua disposizione non era sufficientemente grande per costruire un campo da tennis con le misure regolamentari.

Questo “piccolo” problema non ha però fermato l’imprenditore, che ha trovato una soluzione alternativa creando un’area di gioco limitata e circondata da mura ai lati per impedire alla vegetazione circostante di invadere il campo.

Il fatto che la pallina potesse rimbalzare sulla parete di fondo del campo senza interrompere il gioco, ha dato il via alla variazione del più tradizionale tennis.

Nel mondo, il padel inizia a farsi strada negli anni ‘80 e da allora è diventato progressivamente sempre più popolare, fino al boom degli ultimi anni.

Il Padel è rimasto tuttavia un gioco d’élite fino all’inizio degli anni ’80, quando alcuni turisti americani decisero di esportare tale disciplina nel loro paese.

Progressivamente, il gioco ha cominciato a convertirsi in un vero e proprio sport e a diffondersi in vari paesi: Argentina, Francia, Brasile e Spagna (dove i giocatori sono ormai qualche milione).

IN ITALIA?

Nel 1991 nasce in Italia la F.I.G.P (Federazione Italiana Gioco Padel) creata da alcuni appassionati con l’obiettivo di promuovere lo sport nel nostro Paese.

Il padel è stato ufficialmente presentato nel maggio del 1991 durante la manifestazione del Sport Show alla fiera di Bologna.
Il “debutto in società” è riuscito al 100%: l’interesse è stato subito elevato, le richieste di informazioni e costruzioni di campi di gioco hanno avuto un’impennata rapida. 

Nel 1992 l’Italia ha partecipato per la prima volta ai Mondiali in Spagna, ottenendo l’ottavo posto in campo maschile. Nel 2001 la squadra nazionale italiana si è invece piazzata seconda ai Campionati Europei di Sabadell (Spagna), battendo Austria, Belgio e Francia.

Nell’aprile del 2008 il Padel è stato definitivamente riconosciuto dal C.O.N.I., attraverso l’inserimento del Settore Padel nell’ambito della Federazione italiana Tennis.

LE REGOLE DEL GIOCO DEL PADEL

Cosa serve per giocare a padel?
Bastano una racchetta bucherellata e un campo un po’ particolare!

Gli elementi principali del campo da Padel sono 4: 

  • Le pareti in vetro
  • Le pareti metalliche
  • La rete divisoria 
  • Il piano di gioco. 

Attorno all’area di gioco c’è una parete a forma di U normalmente in vetro o in cemento che comprende sia il fondo dell’area (che prosegue con la rete metallica) sia i lati del campo.

Attenzione alle scarpe! La scelta sbagliata della calzatura e i movimenti durante la partita possono essere cruciali per eventuali lesioni.
Si consiglia una scarpa leggera e flessibile se sei un giocatore che esegue molti cambi di direzione. Se il tuo gioco si focalizza su movimenti sul posto, consigliamo una scarpa più pesante per attutire gli impatti con il terreno. 

Anche la racchetta fa la sua parte. Ne esistono tre tipologie differenti in base al livello di esperienza del giocatore:

  • Rotonda: si tratta di una racchetta con il punto di bilanciamento più basso.
    Il peso è distribuito abbastanza vicino al polso, il che rende la racchetta molto più maneggevole da usare senza consumare troppa energia.
  • A goccia d’acqua: questa forma è il compromesso tra quella rotonda e quella di diamante; il punto di bilanciamento è intermedio.
  • Diamante: il bilanciamento si trova nella testa della racchetta. Questo la renderà più difficile da controllare, ma offrirà più potenza all’impatto. È adatta agli esperti.

Come si gioca a padel tennis?
Tanto per cominciare si gioca in quattro, due coppie di giocatori, una per ciascuna metà del campo.
Il giocatore che riceve si posiziona al lato opposto e in diagonale rispetto a colui che batte.
Prima di colpire la pallina bisogna aspettare che rimbalzi una sola volta sul pavimento: è così che comincia la partita.
Mentre è in volo, la pallina non potrà toccare la parte metallica e/o le pareti del campo avversario.

Il punteggio funziona allo stesso modo del tennis. Ci sono diverse modalità per aggiudicarsi il servizio, ad esempio:

  • L’avversario fa rimbalzare la pallina due volte sul pavimento
  • L’avversario colpisce le pareti del tuo campo senza farla rimbalzare prima per terra
  • L’avversario colpisce le reti metalliche del suo campo
    L’avversario colpisce la pallina più volte nella stessa risposta o battuta
  • La pallina colpisce il giocatore o qualsiasi oggetto ad eccezione della racchetta.

Se ti interessa approfondire l’argomento e scoprire tutte le regole del Padel  puoi consultare il regolamento ufficiale di Federtennis.

PADEL E TENNIS: COSÌ SIMILI, COSÌ DIVERSI

Se le regole di base del Padel sono le stesse del tennis, a differenziare i due sport ci sono alcuni punti non trascurabili.
Come già anticipato, il campo da gioco è meno della metà di quello da tennis ed è delimitato da muri o vetri che fanno parte dell’area di gioco. Questo particolare cambia non poco le modalità di gioco: quando infatti la pallina rimbalza sulle pareti rimane valida e può essere respinta.

Le racchette, inoltre, sono più piccole e non hanno corde ma sono realizzate a piatto pieno con forellini.
Le palline, invece, possono essere uguali o più soffici, a scelta dei giocatori.

I benefici del padel e del tennis sono simili, l’importante è fare attività fisica e mettersi in gioco!


I BENEFICI DEL PADEL

Giocare a padel fa bene al corpo e alla mente, poiché migliora l’umore e rafforza la muscolatura.
L’esercizio dinamico e aerobico di questa disciplina permette a tutto il corpo di allenarsi, migliorando elasticità e riflessi.

Campo da Padel

Ma vediamo nel dettaglio i principali benefici del padel:


1. MIGLIORA IL TONO MUSCOLARE

Uno dei maggiori benefici del padel per la salute è la tonificazione. Ma quali muscoli allena il padel nello specifico? I muscoli più coinvolti nel gioco del padel sono sicuramente gambe e glutei perché sono sollecitati dal movimento che si deve fare per rincorrere la pallina e spedirla dritta dritta dall’altra parte del campo.
Scatti, molleggi, salti e corsa scolpiranno le vostre cosce, i vostri polpacci e le vostre glutei in poco tempo!

Non solo, giocare a padel con costanza vale anche come allenamento per addome, schiena e braccia, fondamentali per indirizzare, con la giusta potenza, la palla nel campo avversario.
Il padel è la perfetta definizione di sport completo per rimanere in forma!


2. RAFFORZA L’ATTIVITÀ CARDIOVASCOLARE

60 minuti di partita= 60 minuti di corsa da una parte all’altra del campo.
L’esercizio fisico rafforza il sistema cardiovascolare migliorando il sistema periferico, la frequenza cardiaca e la tua capacità di resistere allo sforzo. In altre parole: una partita a padel fa bene al cuore (oltre che all’anima)!

3. IL PADEL FA DIMAGRIRE

Il padel fa dimagrire, leggenda o realtà?
In un’ora di partita si possono consumare tra le 700 e le 900 calorie, anche senza giocare ad alto livello.
Un consiglio? A fine allenamento non pensare subito al relax! Esercizi di stretching prolungheranno lo sforzo, facendoti bruciare altri grassi.

Il defaticamento dovrebbe essere considerato parte integrante del match: bastano 10 minuti di corsetta sul posto e allungamento dei muscoli di braccia e gambe per eliminare le tossine accumulate durante la partita e per sciogliere la muscolatura, al fine di evitare strappi o dolori.

4. PADEL E MAL DI SCHIENA: UN VALIDO RIMEDIO

Sedentarietà, poco tempo a disposizione e tante ore in ufficio influiscono negativamente sulla tua schiena?
Negli ultimi anni si parla sempre più spesso di una una potenziale epidemia di mal di schiena dovuta alla diffusione di dispositivi portatili e tascabili che fanno sviluppare una postura scorretta.
Perché non puntare proprio sul trend del momento per diminuire i fastidi alla schiena?
Il padel è la risposta giusta!
I movimenti durante la partita permettono di rafforzare i muscoli, sciogliere le tensioni e lo stress accumulati durante la giornata.
Ricordati lo stretching subito dopo la partita, ti permetterà di allungare la muscolatura ed evitare lesioni.

Non sottovalutare i rischi di una postura scorretta! Scopri i consigli per prevenire l’instaurarsi di abitudini posturali negative e dannose

5. BENEFICI DEL PADEL: UN TOCCASANA PER LA MENTE

L’esercizio e il gioco di squadra permettono al cervello di rilasciare endorfine, aumentando l’autostima e la sensazione di benessere nel giocatore.
Ma non finisce qui!

Passi molte ore alla scrivania? Malumori, agitazione e nervosismo sono all’ordine del giorno?
Il padel è l’ideale per alleviare lo stress dopo una giornata intensa di lavoro!

È utile anche prevenire l’insorgere della depressione: lo sforzo, il gioco di squadra e la socialità che ne deriva, sciolgono le tensioni e svuotano la mente dai pensieri. 


CI SONO CONTROINDICAZIONI NEL GIOCO DEL PADEL?

Nonostante il Padel Tennis sia uno sport sicuro, le persone che hanno dolori o problemi alla schiena e alla colonna vertebrale dovrebbero stare in guardia.
Come nel tennis, questo sport si basa sulla muscolatura di spalle e braccia per il lancio della pallina. Il lavoro asimmetrico degli arti potrebbe originare sovraccarichi a livello muscolare e articolare.

Per evitare infortuni sono fortemente consigliate delle sessioni di stretching per allungare i muscoli e alleviare la tensione.

Non sai come eseguire correttamente questi esercizi? Scopri il nostro allenamento funzionale con un personal trainer specializzato in postura e stretching.

Padel dopo i 60 anni: un occhio di riguardo 

L’attività fisica è assolutamente consigliata al fine di rimanere attivi e godere dei benefici della salute, scegliendo lo sport giusto per preservare l’organismo.

Da una certa età in poi, si consiglia un circuito di allenamenti in cui si alternano cardio a sedute con pesi o sforzo maggiore, utili per mantenere e rafforzare il tono muscolare.

I benefici del padel tennis sono l’esempio perfetto!

Esistono tante tipologie di sport che possono contribuire all’allenamento dell’anziano senza mettere a repentaglio la sua salute con movimenti o sforzi azzardati. Il padel può rientrare tra questi.

Il consiglio, però, è evitare di mettere sotto stress il fisico: corsa sì, ma senza strafare, meglio puntare sulla resistenza, sulla potenza e sulla precisione delle battute!
Nel 2021 la Padel Magazine ha esaminato le età dei partecipanti ai Campionati del Mondo Senior: l’11% dei giocatori è over 60!

Nella categoria femminile ci sono ben cinque giocatrici over 60 nei 500, di cui una di 68 anni!

Giocare a Padel: come prevenire o curare gli infortuni?

Il padel non è uno sport di contatto, ma può esserci comunque il rischio (seppur minimo) di infortunarsi.

Racchetta da padel

Le forme di infortunio possono essere:

  • Accidentali: lesioni causate da elementi presenti nel campo oppure da eventi che non dipendono dal giocatore, come prendere una pallata, scontrarsi con la griglia o i vetri o colpirsi con la pala.
  • Lesioni per sovraccarico: si verificano quando i nostri muscoli e i nostri legamenti non sono abbastanza allenati per rispondere allo sforzo del match.
  • Esercizio o tecnica non corretta: l’esecuzione di un movimento sbagliato può causare lesioni articolari e muscolari, provocando un dolore immediato nel giocatore.


Tra gli infortuni più frequenti troviamo:

  1. Il fastidio al tendine d’Achille, un’infiammazione del tendine che collega i muscoli del polpaccio all’osso del tallone, e che normalmente garantisce elasticità e riduce il dispendio energetico dei muscoli.
    La tendinite d’Achille è provocata da lesioni durante la corsa o  da eccessivo stress del tendine stesso.
  2. L’epicondilite (o gomito del tennista), lesione dei tendini presenti nella parte interna del gomito. L’infiammazione è generata da uno scorretto uso dell’articolazione che è messa in sovraccarico.
  3. Distorsioni alla caviglia: durante un salto, una corsa o un movimento poco controllato il piede ruota verso l’interno causando lo stiramento o, nei casi più gravi, la rottura di uno o più legamenti dell’articolazione.

Avere un fisico forte e ben preparato allo sforzo può aiutare a evitare infortuni durante la partita o almeno a riprendersi più in fretta. Ma come ci dobbiamo comportare quando si verifica uno degli infortuni descritti sopra?

Cosa fare dopo il padel per prevenire traumi e ridurre i tempi di recupero

Prevenzione e recupero pre e post attività fisica sono importanti tanto quanto la sessione di allenamento. Rientrano pienamente tra i benefici del padel.
La costanza nello sport permette al giocatore di avere un fisico sano e prestante, in grado di affrontare lo sforzo della partita.

Il riposo e lo stretching, inoltre, aiutano a prevenire le lesioni derivanti da un allenamento eccessivo e/o a curarle, nel caso si siano già verificate.

Concedersi una sessione di massaggi e fisioterapia può essere un aiuto in più:

  • Il massaggio sportivo è una tecnica di massaggio molto richiesta dagli sportivi professionisti, ma anche da chi si cimenta con lo sport in maniera amatoriale e dilettantistica.
    Punta a prevenire la comparsa di traumi o accorciare i tempi di recupero.
    Il suo scopo è quello di preparare la muscolatura allo sforzo prossimo, favorendo la circolazione sanguigna nelle zone e fungendo da ausilio al riscaldamento e allo stretching.
    Effettuato prima della prestazione, quindi, ha una duplice funzione: ridurre le possibilità di traumi e migliorare la prestazione stessa.
  • Il massaggio decontratturante
    Dolori e tensione muscolare dopo la partita? Prova a sciogliere le contratture con un massaggio decontratturante. È un trattamento generalmente localizzato per la specifica parte del corpo oggetto della contrattura: arti inferiori, schiena o zona lombare.
    La sua funzione è quella di riportare il tono muscolare al suo livello normale, trattando la contrattura con manovre specifiche, attraverso pressioni e manipolazioni con le mani nella zona interessata.

Clicca qui per approfondire, scopri tutti i dettagli dei massaggi.

CONCLUSIONI

Abbiamo compreso come il Padel sia un fenomeno sportivo in continuo aumento.
Il divertimento e la socialità che si creano durante un match, uniti dai benefici del padel, sono i punti chiave di questa disciplina.

Moda e benessere si uniscono in uno sport semplice e dinamico, adatto a tutti e apprezzato da molti.

Vi state già scaldando? Pronti a chiamare un amico e scendere in campo?
Occhio alla corretta preparazione e al post allenamento!
Godetevi la partita e tutti i benefici che ne deriveranno.

Buon divertimento!